Fintech, SumUp chiude un round da 285 milioni di euro guidato da Sixth Street Growth e Bain Capital

SumUp, fintech leader nel settore dei pagamenti digitali con soluzioni innovative per business di ogni dimensione, annuncia un round da 285 milioni di euro guidato da Sixth Street Growth con la partecipazione di Bain Capital Tech OpportunitiesFin Capital e Liquidity Group. I capitali raccolti saranno utilizzati per espandere la presenza di SumUp sul mercato a livello globale e continuare a fornire agli esercenti gli strumenti e i servizi di cui hanno bisogno per avviare, gestire e far crescere la propria attività.

Il nuovo finanziamento giunge dopo un anno di accelerazione per SumUp, che dal quarto trimestre del 2022 opera con un EBITDA positivo, mantenendo una crescita dei ricavi superiore al 30% su base annua. L’azienda ha aumentato costantemente i margini EBITDA per tutto il 2023, puntando sulla realizzazione di economie di scala grazie al continuo sviluppo della sua piattaforma di servizi di pagamento e al consolidamento delle relazioni costruite con i commercianti negli ultimi 11 anni. Inoltre, SumUp è stata recentemente lanciata in Australia, 36° mercato in cui è attiva, e ha stretto partnership con brand prestigiosi come JCB e Apple.

“La nostra missione è creare un mondo in cui chiunque possa costruire un’attività fiorente – commenta Hermione McKee, CFO di SumUp -. La crescita costante che SumUp ha mostrato negli ultimi undici anni è il risultato diretto del successo dei merchant che serviamo, e non sarebbe stata possibile senza la fiducia e il grande sostegno della comunità degli investitori. Siamo entusiasti che Sixth Street si unisca agli investitori che ci stanno supportando. Questo finanziamento consentirà a SumUp di cogliere ulteriori opportunità di crescita e sviluppare prodotti in grado di potenziare le piccole imprese”.

SumUp offre a più di 4 milioni di imprese in tutto il mondo soluzioni di pagamento e servizi finanziari convenienti e facili da usare. Recentemente, ha ampliato la sua gamma di prodotti e servizi per i piccoli commercianti con il lancio nel Regno Unito di una partnership con VPC per l’anticipo contante (Cash Advance). Inoltre, nel Regno Unito, in Francia e nei Paesi Bassi ha lanciato la soluzione Tap to Pay su iPhone, che permette di utilizzare lo smartphone per accettare pagamenti contactless da dispositivo mobile o dalla carta contactless. Una delle ultime novità in Italia ed altri Paesi in Europa, infine, è SumUp One, piano di abbonamento che dà la possibilità ai merchant che aderiscono di accedere ai suoi servizi e dispositivi con notevoli sconti, oltre a offerte dedicate e alla possibilità di avvantaggiarsi di commissioni minori sulla singola transazione.

“Per oltre un decennio, SumUp ha registrato una crescita sostenuta e ha affrontato e guidato con coraggio il mercato, introducendo intere categorie di prodotti completamente nuovi – afferma Nari Ansari, Managing Director di Sixth Street Growth – Il notevole track record e la cultura dell’innovazione di SumUp, assieme alla sua efficienza e al suo approccio ponderato alla crescita, sono allineati con la strategia di investimento di Sixth Street Growth. Il modo in cui gli esercenti gestiscono i loro business continua a cambiare, eppure SumUp è sempre presente: negli anni resta al fianco dei merchant fornendo loro strumenti nuovi che rendono più facile accettare pagamenti e, nel frattempo, continuare a svolgere il lavoro che amano. Siamo entusiasti di collaborare con il team di SumUp e supportare la prossima fase di crescita”.

“SumUp continua a mantenere la promessa di aiutare le imprese a crescere – commenta Darren Abrahamson, Managing Director di Bain Capital Tech Opportunities – in qualità di investitori, ci ha particolarmente impressionato il modo in cui di recente ha perseguito con successo i suoi obiettivi di produttività e di crescita. Siamo molto ottimisti rispetto al futuro di SumUp, motivo per cui continuiamo a reinvestire in questa realtà”.

SumUp si è affidata a Weil, Gotshal & Manges LLP come consulenti legali per la raccolta dei capitali.