Calciomercato Estivo 2016: l’Ora delle Analisi Economiche

Calciomercato-estate-2016-finale-3

La Serie A nel suo insieme ha infatti generato una “provvista positiva” di circa 410 mln di euro per il 2016/17. Parte di questa sarà usata per investimenti nella sessione invernale, ma è ragionevole pensare che l’anno 2016/17 possa essere il primo – dopo decenni – in cui la Serie A potrebbe addirittura avvicinarsi ad un pareggio di bilanci (nella stagione 2014/15 la perdita aggregata era di 379 mln di euro).

Le operazioni più significative

Se da un punto di vista di impatto economico e mediatico, l’estate è stata dominata dalle cessioni di Pogba dalla Juventus al Manchester United e di Higuain dal Napoli ai bianconeri, ci sono però altre operazioni importanti che hanno superato i 20 mln di euro in termini di valore del cartellino del giocatore.

Calciomercato-estate-2016-finale-8

I Campioni d’Italia sono stati indubbiamente leader del mercato, sia in uscita (Pogba, ma anche Morata), sia in entrata, andando a prendere fra gli altri Pjanic e Pjaca: solo con questi quattro movimenti (sui 10 che hanno superato i 20 mln di euro), la Juventus ha effettuato cessioni per 135 mln ed acquisti per 145.

Calciomercato-estate-2016-finale-2