Cambiano i Tempi e Cambiano Anche gli Orologi? Rolex Vs. Smartwatch

Il primo elemento di confronto si basa su una constatazione: l’orologio di una persona dice molto sulla persona stessa, in modo del tutto analogo a quanto fa l’abbigliamento. Svolge dunque una funzione identificativa. E su questo fronte – ad oggi - vince Rolex grazie alle ampie possibilità di personalizzazione offerte e alla sedimentazione progressiva del proprio nome e della propria fama (Rolex è l’orologio di lusso per antonomasia).

Secondo elemento considerato: l’uso in ambito sportivo. E qui ha la meglio il prodotto della LG in virtù dell’ampia gamma di funzioni offerte sul fronte dell’analisi e misurazione della performance.

Terzo aspetto: la funzionalità generale nella vita di tutti i giorni. Se si considera che uno smartwatch deve essere ricaricato quasi ogni notte, allora su questo terreno di scontro, quello dell’uso quotidiano, vince Rolex.

Quarto e quinto punto riguardano il design e il valore storico. Rolex non è un mero prodotto di consumo come lo smartwatch LG, bensì un oggetto di culto che preserva inalterata nel corso dei decenni la propria longevità valoriale.

Un punteggio impietoso quello che sancisce la vittoria di Rolex, almeno secondo l’Handelszeitung (e pur considerando che Rolex e smartwatch non si rivolgono necessariamente agli stessi clienti). Ma è indubbio che dalla parte di LG e delle altre case di produzione degli orologi “intelligenti” stanno il grande potenziale di crescita ancora non pienamente espresso e la possibilità di creare numerose sinergie con prodotti vicini come gli smartphone.