Da Foursquare Nasce Swarm: Chi Si Sdoppia Raddoppia

Swarm è stata creata per questo: spiare curiosità e novità, mettere in contatto esigenze che altrimenti non avrebbero mai potuto comunicare. La decisione di scorporare le funzioni di localizzazione e scoperta non è stata esclusivamente frutto di intuito: si è basata infatti sui dati che l’azienda ha raccolto proprio tra le persone che avevano smesso di utilizzare l’applicazione. “Guardando i test abbiamo notato che solo il 5% degli utenti apriva Foursquare per vedere dov’erano gli amici e allo stesso tempo trovare un ristorante. Perché dunque non separare le due funzioni, dato che 19 volte su 20 aprendo una sola applicazione poteva soddisfare completamente il bisogno?” ha dichiarato Noah Weiss, il vice presidente del product management di Foursquare.

Tra i più affezionati utenti non sono mancate reazioni tanto entusiaste quanto scettiche: gli stessi ideatori hanno descritto la manovra come una sorta di “mission impossible” che potrebbe rilanciare il progetto così come dargli il colpo di grazia. Una cosa è certa: ancora una volta saranno solo le migliaia di utenti, check-in dopo check-in, a decretare morte o resurrezione dell’idea che dal 2009 ha alimentato e nutrito in tutto il mondo curiosità, gossip e tendenze.