HUB DOT: Molto Più che Donne

Su Twitter la chiamano #dotalchemy. Nella realtà è viva la voglia di abbattere barriere, imbarazzi e giudizi. Una volontà che si trasmette attraverso i "dot" colorati: il rosso per chi ha un'identità professionale, il giallo per quelle con un'idea, il verde per ricercare un’ispirazione, il viola per le donne che vogliono raccontare un’esperienza di vita o di beneficenza e il blu se hanno voglia di socializzare, conoscendo nuove amiche. Il mode della serata (e non solo) è scritto ovunque: "DONNE ordinarie STORIE straordinarie".

Le donne hanno molte più cose in comune di quelle che loro stesse possano pensare. Mamme, mogli, amiche, sorelle, professioniste, imprenditrici ma se necessario hanno una rapidità estrema nel vestire i panni più adatti alla situazione.

Prossimi appuntamenti a Torino, il 24 marzo e l’apertura di Hub Dot in Grecia. Se è vero che "Basta una sola connessione per fare la differenza" allora unendo tutte le forze, le donne possono davvero riuscire a cambiare il mondo.