Il Laser, l’Arma Che Stroncherà i Droni

Abbiamo visto tutti come il drone non sia uno strumento adatto ad un uso prettamente civile e risulti invece piuttosto versatile anche per operazioni di spionaggio e incursione. Forse pensando a un loro attacco in aree potenzialmente sensibili i ricercatori della Raytheon hannno creato la Ground Based Air Defense Directed Energy On The move Program (GRAD). Secondo le stime, un’arma di questo genere potrebbe essere pronta nell’arco di cinque anni.

La sua portata strategica non consiste solo nel fatto di poter agevolmente controllare il traffico di strumenti volanti a corto raggio, ma anche nell’essere facilmente installabile da un punto ad un altro. Ecco che all’occorrenza non è difficile spostare il laser dalla flotta al largo della costa direttamente su un Humvee per le operazioni di terra. Il progetto, che vede naturalmente la collaborazione dell’esercito statunitense, fa parte di un disegno più ampio già preso in considerazione da parte delle autorità per incrementare la strategia militare nel complesso che ha al centro proprio il laser.