Lego Cuusoo: Progettisti per un Giorno

Questo fenomeno ha creato un nuovo personaggio: consumatore/produttore o consumatore/professionista, soggetto non più passivo, ma attivo nel processo di creazione, produzione, distribuzione e consumo, il Prosumer è l’ultimo prodotto della personalizzazione di massa (definizione ossimorica usata dall’americano Alvin Toffler già nel 1970). Un soggetto capace non solo di mettere in luce le pecche e i pregi dei prodotti con la sua esperienza diretta, ma anche di proporre soluzioni adeguate, idee e progetti nuovi all’azienda. Il vantaggio del Prosumer non è soltanto quello di un coinvolgimento diretto, ma della identificazione del consumatore con l’azienda e con i suoi prodotti, e, inoltre, di una pubblicità gratuita che arriva a coinvolgere tutta la cerchia di frequentazioni e contatti dell’individuo.

Nonostante il livello di progettazione richiesto sia abbastanza avanzato e dettagliato, il Prosumer di CUUSOO resta, innanzitutto, un fornitore di idee: i progetti presentati subiscono, spesso, una piccola rielaborazione da parte dei progettisti ufficiali della casa di produzione e, soprattutto, il progetto presentato è considerato in prospettiva come una base su cui LEGO potrà sviluppare altri set, senza più riconoscere alcun diritto o proprietà intellettuale all’ideatore dell’originale. LEGO CUUSOO rappresenta un’ottima strategia di mercato per un’azienda dal naming forte come la famosa industria del mattoncino, che con una operazione intelligente, nel coinvolgimento del consumatore, realizza, infondo, anche la sua mission: far divertire in maniera intelligente.

Photo credit: levork / Foter / CC BY-SA