I 4 Colleghi che non Vorresti Mai Avere (né Diventare)

 

2. Tina Cipollari

Più probabilmente donna, questo tipo di collega si riconosce dalle piccole antenne che ha sviluppato al posto delle orecchie in modo da captare anche il battito cardiaco di chi è collegato in conference call da Chicago sei uffici più in là. È una veterana, lavora lì dai tempi del Commodore 64 e ovviamente sa-tutto-di-tutti. E a quanto pare vuole che anche tu lo sappia. O forse vuole solo che tu sappia che lei lo sa. Fatto sta che non appena tu ingenua le offri il minimo appiglio lei ci si aggrappa a peso morto. È sufficiente un "ah, ero fuori a fumare e ho conosciuto un certo Pierluca di project finance". Ahia. C’hai preso. Lei ha un piccolo spasmo, si illumina, sorride cercando di contenere la propria euforia ma la lingua inizia a pruderle e il tutto culmina in una smorfia innaturale che la fa assomigliare molto a Stewie Griffin. Sì perché Pierluca, sposato con tre figli, è stato l’amante dell’amante n.5 del direttore generale (che le distingue in base alle fragranze Chanel che regala), anch’essa a sua volta sposata per di più con un altro collega, il quale poi l’ha scoperta denunciando tutto alle risorse umane, facendo licenziare lei e trasferire lui per poi impazzire comunque, mollare tutto e aprire un allevamento di chiocciole a Bastida Pancarana. Questo è l’emerso, figuriamoci il sommerso. Probabilmente la Cipollari-collega potrebbe anche non muovere un dito da mattina a sera dato che con tutto ciò che sa è meno licenziabile di una donna in maternità quadrigemellare e ha maturato un potenziale sfascia-reputazione a orologeria che in confronto Fabrizio Corona è la fatina dei denti.

Tina Cipollari