Leadership e Millennials: Quando sono i Giovani a Guidare le Organizzazioni

1) Comunicazione aperta

I Millennials rispondono al meglio quando la comunicazione è diretta, onesta. Il modo più veloce per perdere la loro fiducia è nascondere o trattenere informazioni o restringerle a pochi individui.

Nel gestire un team di 15 persone, la comunicazione chiara ed onesta è sempre stata al primo posto tra le priorità. E non si tratta solo di una comunicazione diretta ed onesta, ma anche di una comunicazione fluida, veloce, efficace. Comunicazione aperta non significa necessariamente un sistema di informazione complesso o inefficiente, o non strutturato.

Pochissime decisioni durante il nostro anno come Direttivo nazionale 16/17 sono state prese da un gruppo circoscritto: utilizzavo il management team per consigli, input e revisioni più che per il decision making più puro. Unica eccezione: le decisioni di tipo legale, principalmente a causa della complessità degli argomenti e dei tempi richiesti.

Abbiamo smesso di utilizzare le e-mail come strumento principale di comunicazione interna, prediligendo canali aperti e organizzati (Slack, Facebook Workplace sono alcuni esempi): in questo modo chiunque poteva avere accesso alle informazioni di altri dipartimenti per rimanere aggiornati, per curiosità, o per conoscenza personale; lo stile simil-social media ha reso il tutto dinamico e interessante, e sicuramente più divertente.

Nessuna informazione era inaccessibile o nascosta. Per sondare l’opinione dell’intero team su alcune questioni c’era la possibilità di avviare dei sondaggi interni alla piattaforma: con un click ognuno poteva dire la propria opinione.