Team Vino 500: Quando la Degustazione Si Fa On The Road

Avete incontrato tante difficoltà o è sempre stato un percorso “in discesa”? Quali sono stati o continuano a essere i problemi più grossi?

Con la macchina non è stato sempre tutto in “discesa”. Dopo tre giorni di viaggio abbiamo spaccato i pistoni e una biella del motore e siamo dovuti tornare a Milano per cambiarlo. È stato un momento veramente esasperante. Una settimana dopo, usciva dell'olio dalla macchina in Toscana. Abbiamo però incontrato un ragazzo incredibilmente gentile, appassionato di meccanica e di auto d’epoca, che ci ha sistemato tutto in una mezza giornata. Quando siamo arrivati a Roma, abbiamo cambiato le gomme davanti perché erano già in uno stato pericoloso. Cambiandole, il gommista ha notato che era necessario cambiare i fuselli delle ruote, altrimenti rischiavamo di perderle per strada. Insomma, molti problemi di meccanica. Diventeremo più esperti in meccanica che in vino dopo questo viaggio, però eravamo pronti a questi momenti difficili perché fanno parte dell’avventura e della sfida di questo progetto.

team vino 500 map

Un aneddoto divertente che vi è capitato lungo la strada e il momento più difficile.

Quando siamo arrivati in Sicilia, era già troppo tardi per trovare un ostello dove dormire, quindi abbiamo deciso di dormire sulle panche per strada davanti alla spiaggia. È stata una notte molto scomoda. Tolti tutti questi problemi tecnici, abbiamo incontrato gente molto interessante, cantine che fanno vini eccezionali e persone con una vera passione per il vino. Scoprire l’Italia agricola così fiera dei suoi prodotti è stata finora una bellissima esperienza che mai dimenticheremo.

Regione preferita, finora?

Probabilmente la Sicilia. Non ci sembra di essere proprio in Italia, però in un'altra parte del mondo dove ci sentiamo bene. I paesaggi, le spiagge, le città sono bellissime e la gente molto simpatica.