Non Chiamatela Biblioteca: la Nuova Aula Studio Digitale Bocconi

Premettendo che ogni biblioteca ha una sua fisionomia e un diverso pubblico con particolari esigenze, avvicinarsi ai sistemi bibliotecari esteri, aumentando le ore e i giorni di apertura delle strutture, può solo essere positivo per l’immagine di una cultura che va salvata e resa sempre più vivace e dinamica. L’iniziativa dell’Università Bocconi è stata molto apprezzata dagli studenti (non solo lavoratori) che prediligono studiare durante le ore notturne, e dai moltissimi “fuori sede” che trovano difficoltoso studiare e prepararsi agli esami tra le rumorose mura domestiche.

La biblioteca è un vero e proprio servizio sociale, e in quanto tale è importante garantire a ogni tipo di studente di usufruirne. Di giorno come di notte. Non è un’utopia. È possibile.

Photo credit: shutterhacks / Foter.com / CC BY