LegalPAD: a Giugno la Seconda Edizione di “Italia Innovation Program”

Quali saranno le novità rispetto alla prima edizione?

Quest’anno il programma sarà ancora meno accademico, permettendo ai partecipanti di vivere la responsabilità della ideazione e guida di un progetto innovativo aziendale. Attraverso la tecniche del Design Thinking, per cui avremo come ospiti Tamara Carleton (Stanford SCPD) e Bill Burnett (Stanford d.School), i partecipanti impareranno e praticheranno una rivoluzionaria metodologia per la comprensione e la risoluzione delle sfide aziendali. Sempre rispetto allo scorso anno, la partecipazione internazionale sarà ancora più rilevante, grazie all'alto numero di domande di partecipazione arrivato dagli USA.

Ad un anno dalla prima edizione è tempo di bilanci. Che partnership avete stretto nell’ultimo periodo?

Il nostro programma sta dimostrando l’enorme potenziale attrattivo del nostro paese non solo in chiave turistica ma anche imprenditoriale e lavorativa. Sicuramente rimangono tutti gli ostacoli burocratici e fiscali che da tempo rallentano la crescita del nostro paese, ma l'enorme qualità della nostra cultura del lavoro e della produzione, se messa in risalto, può vincere qualsiasi tipo di difficoltà. Questa dinamica è stata notata anche da altri paesi del Mediterraneo, come Israele, ed è per questo che abbiamo stretto una collaborazione di lungo periodo con l’Adelson School of Entrepreneurship di IDC Herzliya, la più importante business school privata israeliana.Assieme a loro proveremo a coinvolgere giovani talenti ed imprenditori israeliani nella crescita ad innovazione delle aziende italiane, e uniremo le nostre forze per attrarre assieme, nel Mediterraneo, le più brillanti menti imprenditoriali del mondo.