Pirateria Produttiva: Quando la Contraffazione Aumenta Le Vendite del Prodotto Originale

Infatti, è stato provato che se da un lato le contraffazioni sottraggono vendite ai prodotti originali, dall'altro aiutano a diffondere la visibilità del marchio imitato. Tale effetto positivo, solitamente considerato trascurabile se comparato all'ammontare delle vendite perse, è stato recentemente rivalutato in un studio pubblicato in Agosto da Yi Qian, professoressa di Management Science alla University of British Columbia. La studiosa, al tempo in cui iniziò a proliferare la produzione di imitazioni di calzature di alta fascia in Cina, ha osservato un aumento di oltre il 60 percento nelle vendite dei prodotti autentici - un effetto attribuibile in parte al fatto che i consumatori concepivano il marchio autentico sufficientemente desiderabile da meritare un'imitazione. Picchi nelle vendite particolarmente evidenti sono infatti stati registrati da Qian per prodotti con una bassa visibilità - il che ha senso se consideriamo le contraffazione alla stregua di un servizio pubblicitario gratuito.

La scelta del settore calzaturiero cinese per lo studio della contraffazione produttiva non è stata tuttavia una coincidenza. Le calzature sono, infatti, i prodotti imitati più frequentemente sequestrati dalle autorità di controllo statunitensi, mentre la Cina si è rivelata essere un ottimo mercato di riferimento dopo che l'approvazione delle politiche di anti-contraffazione del 1995 ha paradossalmente facilitato l'attività ad ogni aspirante "imitatore". Grazie ad un'analisi dei dati forniti da oltre 30 produttori cinesi riguardanti il periodo antecedente e quello successivo all'afflusso delle imitazioni nel paese, Qian è stata così in grado di isolare l'effetto dei prodotti falsi sulle vendite di quelli autentici.