SOS Sessione Estiva: Odi et Amo

1. Perché lo sto facendo?

2. Qual è la ragione che mi spinge a stare in casa a studiare mentre tutto il mondo si diverte?

La risposta la troverete solo dentro di voi, il motore delle vostre azioni potrebbe essere una motivazione estrinseca, e in tal caso destinata a bruciare e dare il meglio di sé soltanto in una fase preliminare, ma poi destinata a calare e a scemare lentamente come la Roma durante il campionato. Pertanto, la motivazione, quella vera, la passione e anche la massima concentrazione sono fondamentali. A meno che non abbiate intenzione di vivere l'università nel mood "only party", e la sessione come una scusa per cazzeggiare in biblioteca, e questa è proprio un'altra storia.

Inoltre, dopo le domande banali da "strizza cervelli", fondamentali sono pure le condizioni che ci poniamo per apprendere nel modo più rapido possibile. Per combattere afa, zanzare e giramenti di testa è necessario studiare bene e senza soffrire, ergo con ventilatori sparati (possibilmente non addosso) e armonia totale. Una pausa pranzo di circa un'ora e una per merenda (più breve), quest'ultima è consigliabile con frutta e bibite fresche.