Una Mappa Racconta i Fondali del Pianeta Terra

Nella mappa qui sopra si può notare un modello gravitazionale marino del Nord Atlantico. I puntini rossi rappresentano i terremoti con magnitudo superiore a 5.5 di potenza, ed evidenziano la situazione attuale della tettonica del fondale. Le immagini di questi paesaggi sottomarini sono stati realizzati misurando la gravità in diversi punti dell'oceano. Secondo il capo ricercatore David Sandwell, entrambi i satelliti hanno il compito di catturare il campo gravitazionale della terra sopra gli oceani.

"I satelliti che orbitano intorno alla terra segnalano migliaia di impulsi radar al secondo. Noi usiamo i dati per generare una topografia della superficie dell'oceano", spiega il ricercatore. "Diciamo che esiste un vulcano posto sul fondo dell'oceano che è alto due mila metri. Questo vulcano porta con sé una massa extra - in più - e genererà della perturbazioni del campo gravitazionale nella zona in cui è posto. Tale perturbazione è espressa sulla superficie del mare da un urto", continua Sandwell. Mappando tutti gli urti e le rientranze sotto le acque, i ricercatori sono così riusciti ad identificare alcuni snapshots - istantanee - delle variazioni nella crosta terreste.

north-atlantic-marine-gravity-map1