Arena di Verona: il Lato Social dell’Opera

TWITTER:

E’ già il terzo anno consecutivo che l’Arena propone su Twitter i cosiddetti TweetSeats. Di che si tratta? Per la stagione dell’Opera viene messo a disposizione dei follower con un Twitter account di almeno 1 mese di vita con almeno 50 tweet in totale (di cui 1 nell’ultimo mese) un form da compilare per ottenere al prezzo speciale di 10 euro un posto ‘privilegiato’ vicino al palcoscenico per twittare l’opera in diretta (gli hashtag usati sono molti, il principale è #inarena).

1440163526052

I vantaggi?

  • Si tratta di una strategia efficace per far parlare di sé e soprattutto per coinvolgere la propria community in modo attivo e in un’esperienza piacevole e originale, che rende ogni possessore di un tweetseat un potenziale influencer in grado di creare engagement e sentiment positivo.
  • E’ un’iniziativa che genera contenuti originali dagli stessi follower.
  • L’idea è appetitosa per ogni appassionato di Twitter (bello sentirsi in qualche modo importanti ai fini della diffusione dell’evento!), ma anche per tutti i fan dell’Opera.
  • Il progetto è semplice, facilmente realizzabile e dà dei risultati immediatamente apprezzabili sia dall’Istituzione sia dai partecipanti, che si sentono stimolati.

Quello dell’Arena è un account Twitter sempre attivo, con più tweet al giorno e molti retweet: sono moltissimi gli utenti che condividono foto e pensieri taggando l’Arena di Verona, stimolati dal fatto di essere praticamente sempre retwittati. Gli hashtag sono invitanti e diretti: #inarena#arenastory (per i contenuti d’archivio, sempre belli ed emozionanti) e #backstagearena (per i contenuti che mostrano i momenti di backstage e preparazione, sempre molto apprezzati e vincenti).

1440163554321

1440163568644

Principalmente vengono utilizzati video e fotografie, con frasi d’accompagnamento semplici e colloquiali, in modo da incentivare la condivisione: sui social vincono i contenuti visuali. Che dire? Una social media strategy impeccabile e invidiabile!