ESCO per Restare in Europa

Concretamente in cosa si tradurrà ESCO?

Dovrebbe aiutare le persone a trovare un lavoro all’estero, ma pur sempre all’interno dell’Unione Europea. Generalmente i portali dedicati all’occupazione utilizzano sistemi non standardizzati e monolingue, e pertanto l’interscambio di dati risulta ostico e complica la fase di ricerca del lavoro. ESCO diventerà il portale europeo che consentirà lo scambio dei CV e l’accesso diretto ai posti di lavoro vacanti archiviati nei vari sistemi informatici di ciascuno Stato membro. Tutti i portali online dedicati all’occupazione e attualmente in essere, come ad esempio l’EURES, consentiranno il collegamento tra persone e opportunità di lavoro in tutti gli Stati dell’Unione Europea, e riusciranno ad associare i CV dei candidati scritti in un'altra lingua con le offerte di posti vacanti.