Perché Studiare in Francia?

Tasse e supporto finanziario

La Francia è una meta straordinariamente accessibile, specialmente rispetto alla vicina, rivale Gran Bretagna. Il costo della vita può essere alto, soprattutto a Parigi, ma è sostanzialmente compensato dalle basse tasse di iscrizione alle università. L’organizzazione CampusFrance dà grande enfasi all’uguaglianza di trattamento tra studenti francesi e stranieri. Per l'anno universitario 2013-2014 le tasse annuali per l'insegnamento pubblico era di 183 euro per la triennale, 254 euro per la specialistica, 388 euro per i dottorati, 606 euro per le Scuole d'ingegneria. Naturalmente a queste vanno aggiunti altri costi per delle prestazioni specifiche. Il costo d'iscrizione per gli istituti privati è sensibilmente più alto: in generale da 3 mila a 10 mila euro all'anno.

C'è la possibilità di usufruire di molte borse di studio anche per stranieri. Con un budget di circa 100 milioni di euro (2008) molte borse sono distribuite dal Ministero francese degli Esteri: il 25% è finanziato dall'amministrazione centrale, come nel caso dei programmi Eiffel e Major; il 75% è attribuito dalle ambasciate. Il Ministero dell'Educazione e della Ricerca attribuisce borse su criteri sociali ai Francesi e a certi gruppi di studenti stranieri. Oppure si può far domanda a Organizzazioni di ricerca, come il CNRS (Centro nazionale di ricerca) oppure all'IFREMER, l'IRD o l'ADEME, oppure ai Consigli regionali e alle Organizzazioni europee tramite, ad esempio, i Programmi Erasmus e Erasmus Mundus.

Molti corsi sono tenuti in francese ma c’è la possibilità di studiare anche in inglese. Per esempio la business school Studialis Education Network offre corsi in inglese al suo campus di Parigi, soprattutto nella specialistica. Imparare il francese può essere una grande risorsa, perché è la lingua parlata da più di 260 milioni di persone nel mondo, lingua ufficiale in 70 Paesi, lingua di lavoro per organizzazioni internazionali come le Nazioni Unite e le istituzioni europee. Quindi non ci resta che augurarvi bon voyage!

Photo credit: CaBLe27 / Foter.com / CC BY