Philae: Ecco i Primi Risultati e le Prime Foto della Cometa

Logicamente, verificare l’esatto punto in cui si trova Philae è il passo preliminare a una eventuale situazione di recupero. Da non dimenticare, infine, l’autore materiale delle immagini mozzafiato che circolano sui media quando si parla del lander, il ROLIS (Rosetta Lander Imaging System). L’apparecchio fotografico montato nella zona posteriore della macchina ci ha regalato le immagini dal distacco della sonda fino all’arrivo sulla cometa, procedendo poi a svolgere il suo compito acquisendo dettagli a distanza ravvicinata.

Cometa-Philae-J

A proposito di immagini, la camera a spettri Osiris montata su Philae ha fornito in questi giorni la prima immagine a colori della cometa. Frutto della rielaborazione degli scienziati, possiamo ora apprezzare il colore rossastro e la superficie frastagliata della cometa, in tutta la sua grandezza.

Mentre i ricercatori studiano, ora probabilmente Philae sta riposando in attesa di poter ricaricare le sue batterie e riprendere l’attività (stimata ad agosto prossimo). Se in un lasso di tempo così breve le rivelazioni sono state così preziose, c’è solo da immaginare cosa il futuro riserverà al piccolo lander e a noi curiosi osservatori.