Unioni Civili: Un Tema Esclusivo della Sinistra? Un’Analisi dei Dati Europei

Il caso Cameron e l’ideologia liberale

In un interessante articolo apparso sul Foglio qualche mese fa il direttore Claudio Cerasa titolava, quasi provocatoriamente, “Smettere di vietare il matrimonio gay non è solo sensato, è una battaglia di destra”. E’ inutile sottolineare come la percezione nella società sia assolutamente opposta e come questi temi, in Italia, siano percepiti come tutelati unicamente, e spesso non abbastanza, dalla sinistra.

Quello che è successo nell’Inghilterra guidata dal conservatore David Cameron però è il più famoso degli esempi che testimonia come asse portante del pensiero liberale sia quella di un’estensione dei diritti più ampia possibile, nella misura in cui non vadano a ledere diritti altrui. E fu questo il motivo che portò il Primo Ministro a sfidare buona parte dei Tories nel 2012, mettendo anche a rischio la sua leadership all’interno del partito e a portare avanti una battaglia che, come lui stesso dichiarò, percepiva, in un certo senso, di destra : “ credo appassionatamente nel matrimonio, credo che aiuti le persone a prendere impegni e responsabilità, ad abbandonare l’egoismo e a pensarsi come un’unione. Non appoggio il matrimonio gay a dispetto del mio essere conservatore, ma proprio perché sono un conservatore”.

david-cameron