Smartweek Racconta Edwin Land, il Visionario Inventore della Polaroid dalla Vena Artistica

polaroid

Capitolo 2: i Laboratori Land-Wheelwright

Un lavoro che si concretizza sempre di più nel 1932, quando lui e il suo insegnante di fisica George Wheelwright decidono di dar vita ai laboratori Land-Wheelwright all'interno del garage dell'inventore. Il tutto è stato possibile da un lato grazie alla genialità di Land, e dall'altro per merito delle conoscenze in campo finanziario della famiglia del professore di fisica. L'obiettivo è commercializzare la tecnologia polarizzante destinata principalmente alla realizzazione di occhiali da sole e lenti per la macchina fotografica.

Solo nel 1937 la società prende l'attuale nome, la Polaroid Corporation. L'iniziale applicazione in campo scientifico è l'input necessario per immaginare di utilizzare il filtro polarizzante anche in campi più commerciali, come l'animazione nel jukebox o la realizzazione di occhiali per la visione 3D dei film.

L'entusiasmo si fiacca presto a causa dell'arrivo della Seconda Guerra Mondiale. Il conflitto atomico si gioca tutto sulla capacità di una nazione di controllare il maggior numero di tecnologie e scoperte scientifiche. Così il Dipartimento della Difesa americano ingaggia Land per lavorare sullo sviluppo di occhiali che permettessero di vedere anche al buio, di localizzatori, di bombe controllate a distanza. Ma il progetto principale che impegna lo scienziato e imprenditore è Vectograph, un sistema di visione stereoscopica che permette di individuare le postazioni nemiche dalle perlustrazioni aeree.