La Lunga Maratona delle Elezioni in India

Il piano per l’India del “partito dell’uomo comune” è dunque un mix di lotta alla corruzione, all'aumento della burocrazia e un freno al capitalismo clientelare che ha imperversato negli ultimi anni. Questo atteggiamento rischia di spaventare una serie di ricchi investitori internazionali che per tutta la campagna elettorale sono stati presentati come speculatori intenti a giocare sul futuro del Paese.

Come precedentemente anticipato il favore elettorale dovrebbe pendere dalla parte di Narendra Modi visto l’immobilismo mostrato dal Partito del Congresso negli ultimi anni. Per quanto riguarda l’effettiva rilevanza del “partito dell’uomo comune” tra un mese circa avremo la risposta alla domanda degli analisti di Foreign Policy che si sono chiesti se Kejriwal sia o no “l’uomo più pericoloso in India”.