ISEP: Studiare all’Estero oltre Erasmus

Vanta ormai un network di 300 università partner situate in 50 differenti Paesi sparsi per tutto il mondo. Dall'anno della fondazione all'anno accademico 2012/13 hanno partecipato al programma quasi 43000 studenti, stando ai dati che Mary Anne Grant, CEO e presidente di ISEP, fornisce nel report annuale. Ma quindi, quali sono i tratti in comune e soprattutto le sostanziali differenze tra il programma Erasmus e il programma ISEP?

Innanzi tutto per l' Erasmus non viene richiesto un vero e proprio pagamento, se non per coprire i costi amministrativi e burocratici; per il tipo di programma in questione invece è previsto il pagamento di una fee (tassa) di circa 4400 euro (dati provenienti dal sito unicatt.it). Questa cifra può naturalmente provenire da una borsa di studio o essere pagata di tasca propria dallo studente e serve sostanzialmente a fornirgli vitto e alloggio all'interno del campus universitario di destinazione, cosa che invece non è prevista nel programma Erasmus: trovarsi casa e cercare di non spendere una fortuna resta a carico dello studente!