Tesla Model-S: Il Futuro Dell’Auto Elettrica Passa Da Qui

File photo of the interior of the Tesla Model S at the North American International Auto Show in Detroit

Perché allora Model-S fa ben sperare? Le dichiarazioni degli ingegneri hanno lasciato il settore dell’automotive a bocca aperta. La batteria agli ioni di litio è capace di ricaricarsi al 50% in 20 minuti, mentre un “pieno” può consentire un viaggio di 500 km. Più o meno quanto la lunghezza dell’Inghilterra, dove il gioiello elettrico è appena sbarcato, due anni dopo la sua uscita sul mercato Usa. E proprio come ha fatto sulla rete autostradale oltreoceano, Tesla ha cominciato a installare le sue speciali colonnine Supercharger capaci di ricaricare in soli 40 minuti l’80% della batteria. Così negli Stati Uniti il coast-to-coast in auto elettrica è diventato realtà.

È grazie allo sviluppo di queste infrastrutture se Model-S è diventata la terza macchina di lusso più venduta nella green California. Ed è proprio non lontano dalla mitica Palo Alto, dove si trova la sede, che Tesla Motors ha in serbo il progetto più ambizioso: la costruzione di una Gigafactory per la produzione di 500.000 batterie elettriche da qui al 2020. Un investimento da 4-5 Mld di $ che porterebbe all’assemblaggio di batterie per 35 GWh all’anno, più di quanto sia stato prodotto fin’ora dall’inizio dell’era delle auto elettriche.