La ‘Compassione’ di George Soros da Torino: “Salviamo L’Europa”

Quanto a Berlusconi, secondo il filantropo, “ha probabilmente perso la sua influenza in Italia”. “Lui era l’incarnazione di una forma differente di governo che in altri Paesi sta guadagnando terreno, ma lui”, prosegue il magnate di origini ungheresi, “appartiene ad un nuovo tipo di democrazia in crisi che usa il nazionalismo come ideologia e stabilisce un regime autocratico. E in altri Paesi questo ha molto successo. Se guardi, ora la più grande sfida arriva dalla Russia. Putin”, conclude, “è l’anima gemella di Berlusconi”. Questo, e tanto altro, è il contenuto di "Salviamo l'Europa: Scommettere sull'euro per creare il futuro" di George Soros.

Un titolo che non nasconde una certa compassione nei confronti delle drammatiche condizioni delle economie europee, e forse un pò azzardato per uno che solo ventuno anni fa, attraverso una massiccia operazione speculativa, contribuì a portare la lira, e la nostra economia, a un passo dal baratro.